Arezzo 2020: unire e non dividere. Un Comune di tutti, per tutti e non per pochi
16 Settembre 2020
Basta guerre, vogliamo istituzioni unite per fronteggiare la pandemia
8 Novembre 2020
Show all

Noi ci saremo

1 novembre 2020

Non è andata come avremmo voluto. Le elezioni comunali hanno confermato la destra alla guida del Comune e consegnato al centro sinistra il compito di fare una buona opposizione. Proprio per svolgere questo compito non smobilitiamo: noi ci saremo.
Le ragioni che ci hanno portato a costruire la lista “Arezzo 2020 per cambiare a sinistra” sarebbero state valide in caso di vittoria e sono valide in caso di sconfitta. Perciò vogliamo riflettere e scandagliare a fondo i significati del voto; vogliamo attrezzarci meglio per condurre l’opposizione sia in Consiglio comunale che fuori di esso, nella società; vogliamo consolidare e strutturare la nostra presenza; vogliamo mettere a frutto tutto quello che fin qui abbiamo fatto, di buono e di meno valido, guardando avanti.

Lo faremo malgrado il ritorno del coronavirus che complica o impedisce attività e appuntamenti pubblici. Con le forme possibili ora e in modo migliore una volta passata questa fase critica, cercheremo di organizzarci, resistere, proporre, rappresentare i quasi duemila elettori ed elettrici che ci hanno dato fiducia con il voto – che ringraziamo di cuore – e le tante persone che aspettano un segno fecondo per la propria vita e per una felicità collettiva, con idee, proposte, fatti concreti che profumino di sinistra.

Abbiamo già cominciato a riflettere e pensiamo di dare impulso ad una Associazione politico culturale per farne lo strumento per proseguire l’impegno.
Tutto il resto è da fare, è una casa da costruire insieme; lo vorremmo fare con tanti e tante, lo potremo fare solo con tante e tanti. Man mano vi terremo informati e soprattutto vi chiederemo consigli, proposte, critiche, disponibilità, partecipazione volte a costruire una casa aperta e accogliente.

Mentre risuona “No surrender” di Bruce Springsteen, a tutti e tutte diciamo: a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *